La nostra Storia

Nel settembre 2011 l’Associazione ha iniziato la sua attività ufficialmente coinvolgendo sempre più attivamente figure professionali nell’ambito pedagogico – educativo e psicologico e volontari con le più svariate competenze.

Già nel 2010 era nato in via sperimentale il Progetto Efraim che accoglieva in forma semiresidenziale i primi minori. Il Progetto Efraim deve la sua nascita all’incontro con un’altra associazione operante nel contesto del rione Sanità con situazioni molto simili a quelle che si vivono ai Quartieri Spagnoli: L’Associazione “Casa dei Cristallini” che ha accompagnato la stesura del progetto e i suoi primi passi.

Le Suore Domenicane di S. Caterina da Siena, mettendo a disposizione la loro casa presso la Parrocchia di S. Anna di Palazzo, le prime risorse umane ed economiche e assumendo il primo operatore, hanno avviato il progetto in sintonia con chi offriva la propria disponibilità gratuita e volontaria e con la comunità delle suore e della Parrocchia.

Il Progetto Efraim, diventa motivo di formazione, sperimentazione e diffusione della riflessione pedagogica che ancora adesso continua offrendo la possibilità a studenti universitari e professionisti di sperimentare sul campo i propri studi arricchendo e alimentando la ricerca educativa e pedagogica in modo scientifico. Nocciolo centrale dell’azione educativa del progetto Efraim è la relazione educativa con i minori inserita in un contesto che sia casa e che perciò ne favorisca l’espressione libera. In questo progetto la presa in carico del minore è anche presa in carico di tutta la sua persona e dei suoi bisogni in maniera pressoché totale cercando di coinvolgere anche la famiglia.

Il 10 settembre 2011 è la data della nostra fondazione. ….l’inizio ufficiale della nostra avventura!

Ottobre 2011 L’Associazione assume come proprio il Progetto Efraim ribattezzato poi con il nome di Progetto “La casa di Totò”.

L’Associazione prende in carico un cucciolo chiamato Totò da educare in vista del progetto di Pet Therapy per i minori inseriti nella Casa Efraim . Il Progetto di Pet Therapy coadiuvato e sostenuto da personale specializzato, veterinario, psicologo, educatori, ha costituito un’esperienza fondamentale per lo sviluppo e la crescita di minori con particolari bisogni formativi. Il progetto ha avuto durata di circa 2 anni, con eccezionali risultati.

maggio 2012 l’Associazione si iscrive all’Albo Regionale del Volontariato.

Maggio 2012 i minori del progetto “La casa di Totò” vivono la loro prima esperienza di vacanza per la durata di 4 giorni a Roma in visita allo “zoo marine”alloggiando presso le suore di Fiano Romano.

Ha inizio in quest’anno la collaborazione con gli Assistenti Sociali della 1^ Municipalità di Napoli.

Luglio 2012 L’Associazione, in collaborazione con l’oratorio della Parrocchia di S. Anna di Palazzo, gestisce il grest estivo animato dai giovani del quartiere e da giovani provenienti da altre realtà d’Italia in particolare: un gruppo proveniente da Torino e un gruppo scout di Milano

Settembre 2012 Assemblea dell’Associazione di presentazione delle nuove attività e finalizzata al coinvolgimento di nuove forze per nuove attività

Nel febbraio 2013-oltre a diversi incontri di verifica, ai volontari è proposto un incontro formativo sul tema dell’identità del volontario, una prima occasione di confronto guidata da un esperto esterno.

Maggio 2013 I bambini del Progetto “La casa di Totò” vanno a Roma all’udienza di Papa Francesco in Piazza S .Pietro e si trattengono poi qualche giorno a Fiano Romano.

Luglio 2013 esperienza di animazione di strada con i minori dei Quartieri presso la piazzetta Rosario di Palazzo coadiuvata dalla presenza di un gruppo di giovani provenienti da Torino

Settembre 2013 Nasce il progetto “Lab Oratorio” che vede impegnati i minori del territorio in diversi laboratori di educativa territoriale (teatro, ballo, musica-orchestra, ricamo, fotografia, art-attack,cucina) in collaborazione con l’oratorio della Parrocchia S. Anna di Palazzo.

Ottobre 2013 Nasce il progetto doposcuola “SALT in MENTE” nei locali della scuola del territorio Istituto Comprensivo “ F. Baracca”. Si firma una convenzione con la scuola che formalizza l’ormai pluriennale collaborazione.

Il Futuro?

Vogliamo costruirlo insieme a Voi, restiamo uniti, stiamoci vicino!